Cammino con la pittura da più di quarant'anni.

Incontrandola non ho potuto più farne a meno.

E' il mio diario di bordo in questo viaggio nel mistero della vita. Visibile a tutti. "Allo scoperto".

E' qualcosa che tende al meglio di me in un dialogo inesorabile con l'altro, con il doppio. Con l'uno.

Avevo sedici anni e ....non sono più stato solo. Come si fa a spiegare.

Pittura forse è un termine considerato obsoleto, un po' novecentesco, ma che contiene tutte le piccole schizofrenie creative di "moda" oggi (artista concettuale, nuovo espressionista, minimale,transavanguardista, pop artista, iperrealista, graffitista, astrattista, videoartista, body artista, digital artista, citazionista, dadaista con urban art, street art e 'sti cazz).

Il grande, misterioso, esilarante mondo dell'arte per me,quindi, si chiamava e si chiama ancora semplicemente "Pittura".

Con tutte le contraddiziioni del caso:

Picasso era solo un pittore? E Modigliani se avesse avuto uno smartphone che faceva? Se Caravaggio avesse visto una performance di Marina Abramovic ? E Il Bernini con un nuovo MacBookPro nei pressi di piazza Navona?

Forse era più semplice quando sembrava più complicato.

Mi scuso per il sito in allestimento, ma è finito da poco il mio secondo tempo di vita e la preparazione del terzo e ultimo richiede un po' di pazienza.

Sono visibile nella mia pagina sociale di fb che tengo aggiornata

e raggiungibile a info
Email stefano